anche il titanio ha dei nemici?

In questi giorni l'esposizione a isomeri di titanio, aste di titanio e bulloni di titanio, tutto ciò che sappiamo sul titanio riguarda i vantaggi che ci dà, ma non ci è venuto in mente che il titanio ha anche cose per cui non è adatto.


Il titanio non può essere utilizzato nel cloro gassoso secco. Titanio nel cloro gassoso secco, anche se la temperatura è inferiore a 0 ℃, ci sarà una violenta reazione chimica per generare tetracloruro di titanio, e quindi decomposto in dicloruro di titanio, o addirittura combustione. Solo quando il contenuto di acqua nel cloro gassoso è superiore allo 0,5%, il titanio può mantenere una stabilità affidabile in esso. Quindi si dice che l'attrezzatura del sistema in titanio contaminata dal ferro ridurrà la sua resistenza alla corrosione, renderà il titanio più facilmente assorbibile dall'idrogeno e causerà fragili cambiamenti attraverso l'idrogenazione, più grave è la contaminazione da ferro, più potente è il fenomeno di assorbimento dell'idrogeno del titanio. Pertanto, durante la lavorazione, il trasporto, l'installazione, la revisione e la manutenzione delle apparecchiature in titanio, gli strumenti in acciaio non devono essere utilizzati il ​​più possibile.


Pertanto, nella produzione dovrebbe essere prodotta una grande quantità di cloro umido ad alta temperatura, con una temperatura compresa tra 75 e 90 ℃, che deve essere raffreddata e asciugata prima dell'uso.